2018, L’OBBIETTIVO NUMERO UNO È INIZIARE I LAVORI DEL NUOVO CENTRO CITTADINO

Montemurlo Questa mattina la conferenza stampa di fine anno del sindaco Lorenzini e della sua giunta

Il 2017 volge al termine e il sindaco Mauro Lorenzini e la sua giunta si preparano per il “rush finale”. Il principale obbiettivo da raggiungere in questo ultimo anno e mezzo di mandato è l’avvio dei lavori del nuovo centro cittadino nell’area dell’ex campo sportivo di via Rosselli.Oramai il Pg1 non è più un sogno nel cassetto, ma un obbiettivo concreto, a portata di mano. A giugno di quest’anno, infattiil Comune ha ricevuto la notizia che tutta Montemurlo aspettava da un trentennioil finanziamento con fondi europei della riqualificazione degli oltre 10 mila metri quadrati, proprio di fronte al municipio. Un successo che porta la firma della giunta Lorenzini che, con il vicino Comune di Montale, attraverso il progetto “M+M, Montemurlo PIU Montale”, è riuscito ad ottenere oltre 5 milioni di euro, che cambieranno per sempre la città, dotandola di nuove infrastrutture, servizi, spazi verdi. Da alcuni mesi gli uffici comunali dell’urbanistica hanno iniziato la co-progettazione con la Regione Toscana, che a primavera 2018 porterà alla firma dell’accordo di programma, documento nel quale saranno definiti il crono- programma dei lavori e il dettaglio del finanziamento. Dunque entro il 2018 inizieranno i lavori del “nuovo centro civico”, con la piazza e la riqualificazione del centro commerciale naturale (negozi di vicinato e locali). Dopo le festività natalizie i cittadini saranno chiamati ad esprimersi, attraverso incontri partecipativi, sul progetto che dovrà definire l’unione tra la piazza della Libertà con il nuovo spazio dell’ex campo sportivo. L’idea dell’amministrazione è quella di creare non un semplice parco urbano, ma un luogo di socializzazione e ritrovo, dotato di bar, ristoranti, locali per far vivere Montemurlo anche la sera e non solo ai montemurlesi.

« Il 2018 sarà l’ultimo anno pieno del mio mandato – spiega il sindaco Lorenzini- e sono tre sono gli elementi forti sui quali andremo a lavorare: il nuovo centro cittadino, la valorizzazione della collina, l’approvazione del nuovo piano strutturale e operativo, strumenti indispensabili per programmare lo sviluppo di un territorio nei prossimi vent’anni. Se un’amministrazione non dà questi strumenti prima della fine del mandato si rischia di compromettere e ingessare la crescita di Montemurlo». Insomma, un territorio dinamico che guarda lontano. Una Montemurlo che, volendo usare una metafora, non è più la “sorella minore”, ma è un grande veliero con la prua ben dritta verso il futuro e con le vele gonfie di positività, fiducia e ambizione. Dopo aver riqualificato tutta l’area industriale (il 97,8% dei capannoni è occupato su un totale di 1 milione e seicentomila metri quadrati di superfici produttive) ed aver trasformato il distretto montemurlese nell’approdo delle eccellenze del tessile pratese, il sindaco Lorenzini punta ora a dare un nuovo volto alla città a 360 gradi.

L’altro grande obbiettivo di questo fine mandato, infatti, è lo sviluppo della collina, dal un punto di vista della valorizzazione turistica, della tutela ambientale e della prevenzione del rischio idrogeologico, della promozione delle produzioni locali e dell’impresa agricola, ancormeglio se giovanile. Insomma, nuove strade per far conoscere e mettere a frutto le potenzialità rappresentate dai 2/3 del territorio di Montemurlo, quella collina, che il video promozionale del Comune, realizzato da Mattia Bicchi, e presentato solo pochi giorni fa, ha contribuito a far conoscere agli stessi montemurlesi.

Tra le immagini del 2017 a Montemurlo, che porteremo nel nuovo anno, ci sono l’inaugurazione a fine giugno scorso della grande scritta all’ingresso della cittàil taglio del nastro della rinnovata piazza Amendola a Oste, il rinnovo degli strumenti urbanistici, che proprio domani 20 dicembre passeranno al vaglio del consiglio comunale per l’approvazione. Il Comune di Montemurlo è uno dei primi in Toscana a recepire in pieno la nuova disciplina regionale e paesaggistica e a ridefinire il proprio territorio secondo le linee dettate dalla legge regionalin materia del 2014 e dal Piano paesaggistico approvato nel 2015.

Tantissimi i progetti portati avanti dai vari assessorati durante il 2017 e altrettanti quelli che si concretizzeranno nel 2018. L’assessore ai lavori pubblici e ambiente, Simone Calamai, durante il 2017 ha concentrato la propria azione sul miglioramento degli spazi urbani per aumentare la qualità della vita: riqualificazione di piazza Amendola, conclusione dell’anello di piste ciclabili cittadine attraverso la realizzazione della pista ciclo-pedonale sul torrente Meldancione, conclusione dei lavori dei nuovi spogliatoi allo stadio “Nelli” di Oste e sistemazione del giardino di via Palagrane. Per il 2018, invece, sono in ponte altri importanti interventi: la sistemazione di numersi parchi pubblici e dei giardini scolastici con la dotazione di nuovi giochi e arredi; la realizzazione degli orti urbani a Fornacelle e la concretizzazione dei progetti di ampliamento di alcuni impianti sportivi attraverso i fondi del Coni (la palestra di Morecci e il nuovo campo da beach volley a Bagnolo). Tra le numerose altre opere pubbliche su cui il Comune concentrerà la propria attenzione c’è la partecipazione al bando per l’efficientamento energetico di tutti gli edifici pubblici, la dotazione di lampade a led di tutta la rete di illuminazione pubblica e l’attivazione dell’impianto fotovoltaico, realizzato sopra la scuola primaria di via Micca a Bagnolo. L’assessore alla pubblica istruzione, Rossella De Masi, tra gli importanti progetti portati a termine ricorda l’attivazione del nuovo servizio di dopo- scuola attivato in collaborazione con la scuola media “Salvemini – La Pira” per il rafforzamento delle competenze scolastiche e dei bisogni educativi speciali. Dopo aver fatto la gara per l’affidamento dei servizi educativi per la prima infanzia, nel 2018 il Comune dovrà farà una nuova gara per appaltare i servizi della mensa scolastica del valore di oltre 5 milioni di euro. Interessante anche il progetto sui dsa, che, oltre alla formazione per gli insegnanti, vedrà l’attivazione di incontri riservati alle famiglie. Giorgio Perruccio, assessore all’innovazione e all’urbanistica, annuncia che entro al fine dell’anno saranno attivate le reti internet wi-fi gratuite nel parco della pace in via Deledda, al giardino “Rita Levi Montalcini”, al parco “Erasmo Meoni” di Bagnolo, in piazza della Libertà e in piazza della Costituzione, mentre l’amministrazione comunale sta lavorando all’attivazione di un unico punto di accesso online per provvedere ai pagamenti verso la pubblica amministrazione (mensa, trasporto, multe ecc..). L’approvazione dei nuovi strumenti urbanistici, arrivata dopo un percorso partecipativo che ha coinvolto cittadini, associazioni, scuole, rappresenta un’opportunità conoscitiva molto importante del territorio, dove dal 2003 a oggi si è visto che la popolazione extra-comunitaria residente è cresciuta del 13%. Luciana Gori, assessore alle politiche sociali, racconta il sostegno dato dall’amministrazione comunale a chi sta vivendo un momento di difficoltà. Basti pensare che per far fronte all’emergenza abitativa nel 2017 sono stati concessi 105 contributi (tra i quali 8 attraverso lo “scanso sfratto”) per consentire alle persone di poter continuare a vivere nella propria casa. Intanto sul Rei, il reddito di inclusione per combattere la povertà, in appena venti giorni sono già arrivate 29 domande. Infine sul fronte della cultura e del turismo, l’assessore Giuseppe Forastiero, incornicia il 2017 come l’anno della valorizzazione del territorio e delle sue bellezze storiche e naturalistiche (le Giornate del Fai che hanno aperto al pubblico alcuni gioielli di proprietà privata come la Villa del Barone, villa del Parugiano, Villa Strozzi). Forastiero, inoltre, ha sottolineato la necessità di un investimento forte in strutture ricettive dedicate al turismo ed ha sottolineato il grande successo riscosso dalla nuova stagione teatrale in Sala Banti che ha sfiorato quota 130 abbonamenti. Tra le varie iniziative in programma per il 2018 c’è una due giorni dedicata ai campioni dello sport di Montemurlo e alla valorizzazione dell’attività motoria e sportiva e del benessere.

[huge_it_slider id=”8″]

nelle foto il brindisi per gli auguri di Natale del sindaco Lorenzini e della sua giunta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *