“DA QUESTA PARTE DEL MARE”, ALLA SALA BANTI GIUSEPPE CEDERNA PORTA IN SCENA LA VITA DEL CANTAUTORE GIANMARIA TESTA

Montemurlo Venerdì 23 febbraio ore 21.15 la stagione teatrale continua con un altro grande protagonista del teatro e del cinema italiano. Disponibili ancora dei biglietti

Montemurlo propone ancora una volta una performance teatrale di grande qualità, inserita nel cartellone della stagione teatrale 2017-2018, promossa dal Comune di Montemurlo con Fondazione Toscana onlus. Venerdì 23 febbraio alle ore 21,15 alla Sala Banti (piazza della Libertà – Montemurlo) arriva lo spettacolo “Da questa parte del mare” con Giuseppe Cederna, attore, scrittore, volto noto, non solo del teatro, ma anche del cinema e della televisione italiana.

Da questa parte del mare” è il libro della vita del cantautore Gianmaria Testa, arrivato in libreria postumo con prefazione di Erri De Luca. È il racconto dei pensieri, delle storie, delle situazioni che hanno contribuito a dar vita ad ognuna delle canzoni dell’album omonimo, ed è , inevitabilmente, il racconto di Gianmaria stesso e delle sue radici. È il racconto dei grandi movimenti di popolo di questi anni, ma è anche il racconto delle radici e della loro importanza. È il libro con cui Gianmaria si è congedato in pace, dopo una vita onesta e dritta. È un patrimonio di riflessioni umanissime, senza presunzioni di assolutezza.Da questa parte del mare è un distillato di parole preziose che riesce a restituirci ancora e per sempre la voce di Gianmaria.

Adesso questo libro diventa uno spettacolo teatrale vero e proprio e a portarlo in scena è Giuseppe Cederna che più volte ha condiviso il palcoscenico con Gianmaria e che con lui condivide ancora, soprattutto, una commossa visione del mondo. Giorgio Gallione, altro amico di Gianmaria, cura la regia, provando a tradurre in linguaggio, immagini e forma teatrali, parole pensate per la pagina scritta, ma dense di sonorità e musica.Da questa parte del mare è un viaggio struggente, per storie e canzoni, sulle migrazioni umane, ma anche sulle radici e sul senso dell’umano.

BIGLIETTERIA – La vendita dei biglietti per lo spettacolo è ancora aperta e sono disponibili ancora alcuni posti. Per prenotare ci si può rivolgere al numero tel. 392 4759365 dal lunedì al venerdì ore 10 – 13 email: biglietteriasalabanti@gmail.com È possibile ritirare i biglietti prenotati telefonicamente la sera stessa dello spettacolo alla biglietteria della Sala Banti a partire dalle ore 20.30.

Le riduzioni – Hanno diritto alle riduzioni sul prezzo del biglietto gli under 25, gli over 65, i soci Coop, gli iscritti al Sistema bibliotecario provinciale. Per i soci Coop anche quest’anno è attiva la promozione “1000 punti mille emozioni”. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere ai punti vendita Unicoop Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *