Inaugurazione panchina gialla per Regeni a Montemurlo

Questa mattina, alle ore 12, in contemporanea con gli altri Comuni della provincia, anche Montemurlo ha inaugurato nel giardino di via Toti una panchina gialla per chiedere giustizia per Giulio Regeni. 
” E’ importante fare rete per dare più  forza alla richiesta di chiarezza, giustizia e verità su quanto è  accaduto a Giulio a Il Cairo. Questo nostro giovane ricercatore fu rapito proprio il 25 gennaio di quattro anni fa e ora è  giunto il tempo di dire basta ai depistaggi ma di pretendere giustizia e verità “ha sottolineato il sindaco Simone Calamai.
” Le panchine gialle sono un’iniziativa unica in Italia : i sette comuni della provincia sono riusciti a coordinarsi e a fare questa inaugurazione in contemporanea per dare forza alla campagna “Verità per giulio Regeni” ” aggiunge l’assessore alle pari opportunità Valentina  Vespi “. All’evento ha preso parte anche l’assessore all’ambiente Alberto Vignoli che ha detto ” un oggetto semplice come una panchina può avere un grande valore commemorativo  e può aiutare a rivendicare un diritto, richiedere una verità, quella per Giulio” . All’inaugurazione era presente anche il rappresentante della Prefettura Nicola Falbo e il consigliere  regionale Nicola Ciolini che ha concluso : ” non esiste motivazione poltica economica o commerciale che possa negare la venuta per Giulio. L’Egitto deve dare risposte e la Regione  è  dasempre a fianco dei comuni in questa richiesta di verità “