SPAZZATRICE SPROFONDATA, INIZIATI I LAVORI DI RIPRISTINO DELLA PISTA CICLABILE

Il mezzo dell’ex Asm non avrebbe dovuto passare sopra al tratto di pista ciclabile in via del Lavoro- via Mazzini. L’intervento di ripristino è costato circa 20 mila euro, soldi per buona parte coperti dall’assicurazione dell’ex-Asm.

Sono iniziati i lavori di ripristino del tratto di pista ciclabile nei pressi di via Mazzini – via del Lavoro a Montemurlo, dove il 29 luglio 2016 una spazzatrice dell’ex-Asm rimase intrappolata a causa del cedimento dell’asfalto della copertura del fosso Stregale. Le indagini hanno messo in luce che la spazzatrice non avrebbe dovuto percorrere quel tratto di pista ciclabile, crollato proprio a causa dell’eccessivo peso del mezzo. In questi mesi, inoltre, l’amministrazione comunale ha effettuato una serie di prove tecniche sul tratto di pista ciclabile interessato e sul vicino incrocio stradale, che hanno rilevato la stabilità di tutto il tracciato. Da alcuni giorni, dunque, il Comune di Montemurlo ha dato il via ai lavori di ripristino della voragine creata dalla spazzatrice per un importo complessivo di circa 20 mila euro, buona parte dei quali, circa 17.500 euro, sono stati coperti dall’assicurazione dell’ ex-Asm, che ha riconosciuto il danno causato. I lavori hanno visto il rifacimento del solaio del tratto di pista ciclabile che chiude il tratto intubato del torrente Stregale, sopra al quale è stata fatta la nuova gettata. Non appena le condizioni meteo lo consentiranno, saranno realizzate le finiture sulla pista ciclabile (asfaltatura e tinteggiatura) sia verso via Buozzi che verso via Mazzini.

Nel frattempo per esigenze di toponomastica il Comune ha deciso di intitolare questo tratto di pista ciclabile, che passa attraverso l’abitato di Montemurlo, a Luigi Ganna, il primo vincitore del Giro d’Italia:« Per noi si tratta della prima intitolazione di una pista ciclabile a Montemurlo e abbiamo ritenuto importante dedicarla al primo vincitore della più importante competizione ciclistica del nostro Paese- spiega l’assessore ai lavori pubblici, Simone Calamai- Dopo le necessarie verifiche sulla pista ciclabile, che hanno messo in luce come il mezzo di Asm non dovesse percorrere quel tratto di pista, ora possiamo ripristinare la voragine che si era creata dopo l’incidente. Per fortuna di quell’episodio, oltre allo spavento, non dobbiamo ricordare danni alle persone». Dopo aver completato i lavori sulla pista, il Comune di Montemurlo nei prossimi giorni proseguirà con la sistemazione del manto stradale in via del Lavoro, strada prossima all’intersezione con la pista ciclabile.

A seguire foto dell’incidente e dei primi lavori di messa in sicurezza

 

 

                      

   

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *